Skip to content

5G, in Australia la prima chiamata a lungo raggio su mmWave

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Articolo di A.S., Corcom

A “firmare” l’impresa Qualcomm, Casa Systems ed Ericsson. Gautam Sheoran: “Si apre la strada all’implementazione di servizi fissi a banda larga per garantire un’ampia copertura in aree urbane, suburbane e rurali”

E’ stata completata la prima chiamata dati 5G NR a lungo raggio grazie a mmWave. Ad annunciarlo sono Qualcomm Technologies, Casa Systems ed Ericsson, specificando che la chiamata a lungo raggio è stata completata nelle scorse settimane a Regional Victoria (Australia), raggiungendo la distanza mai coperta di 3.8 chilometri. Questo dimostra, spiegano le tre aziende, le notevoli capacità della tecnologia mmWave e la sua idoneità per il Fixed Wireless Access (Fwa). Questo traguardo rivoluzionario darà il via a servizi fissi a banda larga e a ulteriori opportunità per l’utilizzo dell’infrastruttura della rete 5G per coprire ampie aree urbane, suburbane e rurali.

“Con l’introduzione del modulo di antenna mmWave Qualcomm QTM527 all’interno del sistema Modem-RF Snapdragon X55 5G, stiamo dando la possibilità a operatori e Oem di offrire ai propri clienti un 5G a banda larga performante e multi-gigabit ad ampio raggio, che sia contestualmente flessibile ed efficiente, sfruttando l’esistente infrastruttura di rete 5G – spiega Gautam Sheoran, senior director, product management di Qualcomm Technologies – Questo importante traguardo rappresenta il primo passo nell’utilizzo delle mmWave per il trasferimento dati 5G a lungo raggio e la nostra collaborazione con Casa Systems ed Ericsson sta aprendo la strada all’implementazione di servizi fissi a banda larga per garantire un’ampia copertura in aree urbane, suburbane e rurali”.

Potrebbe interessarti anche...

Southampton, il primo porto europeo con private 5G

Articolo di Cristiano Ghidotti, Puntoinformatico Collaborazione annunciata tra Verizon e la Associated British Ports per implementare la tecnologia private 5G, messa a punto dal gruppo statunitense e Nokia,

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *