Skip to content

La mancanza di chiarezza sul 5G alimenta idee sbagliate sulle reti di prossima generazione

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Articolo di Joe O’Halloran, Computer Weekly

Traduzione di Flavia Stefanelli

Il potenziale rivoluzionario della rete 5G di prossima generazione è enorme, ma la ricerca suggerisce che i messaggi chiave non hanno attecchito tra aziende e consumatori.
Gli attacchi all’infrastruttura 5G nel Regno Unito a seguito di false notizie sui social media di una relazione tra le reti di prossima generazione e Covid-19 potrebbero essere dovuti a una mancanza di comprensione della tecnologia, secondo una ricerca della società di benchmarking di reti mobili Global Wireless Solutions (GWS ).
Con YouGov, GWS ha intervistato oltre 200 organizzazioni con un minimo di 100 a oltre 5.000 dipendenti e ha intervistato oltre 2.000 persone nel Regno Unito, con l’obiettivo di ottenere una visione concreta dei sentimenti relativi alle prestazioni della rete mobile.
La scoperta fondamentale è stata che molti nel Regno Unito sono a conoscenza del 5G, ma sono necessari maggiori sforzi da parte degli operatori e di altre parti interessate per educare la nazione alla vasta gamma di benefici che ci si può aspettare una volta che la rete 5G sarà completamente implementata in tutto il paese.
In modo preoccupante, la ricerca ha indicato un livello di indifferenza intorno al 5G e una mancanza di urgenza da parte di aziende e consumatori nel trarre vantaggio dalla rete emergente, suggerendo che la comunicazione sull’innovazione e il potere delle applicazioni abilitate al 5G non sta raggiungendo il pubblico.
Tra le aziende del Regno Unito, la consapevolezza dell’importanza futura del 5G è forte. Nonostante sia ancora nelle prime fasi di lancio in tutto il paese, poco più della metà (56%) degli intervistati ha dichiarato che il 5G è già importante per la propria azienda e oltre un quarto (27%) ritiene che il 5G sia importante per i propri affari in futuro. Poco più di un quarto delle aziende erano desiderose di vedere più offerte riguardo il 5G dal proprio operatore.
Anche se molte aziende erano a conoscenza di un futuro abilitato al 5G, solo un quinto di loro ha valutato la fornitura di applicazioni e servizi 5G come una delle tre principali priorità mobili nei prossimi 12 mesi.
In confronto, più del doppio ha sottolineato l’accessibilità e la qualità delle chiamate vocali coerenti (46%) e una migliore connettività in remoto (45%) come priorità chiave. Meno di una società su 10 (9%) ha denunciato la mancanza di accesso al 5G da parte di persone all’interno della propria organizzazione, ampiamente compensata da lamentele sulla mobilità più tradizionali come i problemi di copertura della rete mobile (39%) e il calo delle chiamate vocali (28%).
I consumatori del Regno Unito sono risultati anche consapevoli del fatto che il 5G sarebbe importante in futuro, con oltre tre quarti (76%) che afferma di aver messo in conto di acquistare un telefono 5G e il 53% di questi, che prevede di effettuare il passaggio entro i prossimi tre anni. Solo il 15% afferma di non voler acquistare un telefono abilitato per il 5G.
Eppure tra i consumatori , non sembrava esserci alcuna vera fretta di acquistare 5G. Solo il 19% dei consumatori afferma che la velocità della nuova tecnologia cambierà il modo in cui usano i loro telefoni. Sembra evidente una generale mancanza di entusiasmo per la nuova rete, con due terzi (67%) che afferma che aspetterebbero che il 5G diventi la nuova normalità continuando a utilizzare il 4G fino a quando non verranno trasferiti automaticamente dal loro operatore.
GWS ha ipotizzato che l’incertezza sui benefici del 5G potrebbe essere un fattore chiave, quasi i due quinti dei consumatori infatti, semplicemente non sapevano se il 5G avrebbe migliorato la qualità del servizio mobile che ricevono rispetto al 4G, la stessa proporzione di coloro che credono sarà un miglioramento.
Paul Carter, CEO di GWS, ha osservato che, sebbene sia positivo per gli operatori il fatto che molte aziende del Regno Unito riconoscano già l’importanza del 5G per le loro future applicazioni aziendali, la ricerca ha dimostrato che vi è un bisogno significativo di una strategia di comunicazione più forte e chiara attorno all’enorme potenziale del 5G, in particolare in un momento in cui le persone, più che mai, sono diventate ancor più dipendenti dalla connettività di rete.
Tuttavia, sembra esserci una continua incertezza tra le imprese e i loro dipendenti su cosa sia realmente il 5G e cosa potrebbe significare per l’aumento di livello delle capacità aziendali, così come la confusione da parte del grande pubblico sul fatto che il 5G sia effettivamente arrivato e le sue potenzialità “, ha detto Carter.
Ora è un momento cruciale per tutte le principali parti interessate nell’introduzione del 5G – compresi autorità, operatori e gruppi rivolti al consumatore – per raggiungere il pubblico, per reprimere i malintesi comuni e assumere un ruolo più attivo nell’educare la nazione sui risvolti positivi che il 5G avrà sulle persone e sulle comunità in cui si impega. “
Carter ha aggiunto che l’industria deve andare oltre l’ambito, piuttosto limitato, dell’aumento della velocità dei messaggi esistenti, e comunicare la portata di ciò che il 5G potrebbe davvero significare sia per le aziende che per i consumatori.
Dobbiamo dare alla gente messaggi molto più regolari e multilivello sul perché il 5G non è solo un passo avanti in termini di un singolo fattore come la velocità della rete, ma un vero cambiamento nel modo in cui condurremo le nostre vite in termini di benessere, produttività, trasporti, stile di vita, disponibilità, costi di risorse e servizi e molto altro ancora” ha affermato.

Potrebbe interessarti anche...

Southampton, il primo porto europeo con private 5G

Articolo di Cristiano Ghidotti, Puntoinformatico Collaborazione annunciata tra Verizon e la Associated British Ports per implementare la tecnologia private 5G, messa a punto dal gruppo statunitense e Nokia,

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *