Skip to content

Transizione digitale, Linkem e Maccarese accelerano nell’agricoltura 4.0

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

L’operatore 5G leader in Italia nel settore della banda ultralarga wireless e l’azienda agricola Maccaresse hanno presentato i risultati dell’intesa tecnologica

Linkem-Maccaresse S.p.A, i primi risultati della partnership tecnologica sulle soluzioni agricole

Linkem, operatore 5G leader in Italia nel settore della banda ultralarga wireless, e l’azienda agricola Maccarese S.p.A., tra le più grandi a livello nazionale con i suoi 3.200 ettari, hanno presentato oggi i primi risultati della partnership tecnologica annunciata lo scorso aprile per accelerare l’adozione di soluzioni tecnologiche integrate e orientate all’agricoltura di precisione e alla sostenibilità.

Tutti i benefici ottenuti dall’intera filiera di partner coinvolti da Linkem nei diversi progetti di innovazione tecnologica e di Agricoltura 4.0. sono stati presentati stamattina presso il Castello San Giorgio di Maccarese, durante la visita istituzionale tenutasi presso l’azienda agricola del Comune di Fiumicino, alla presenza di Davide Rota, amministratore Delegato e Fondatore di Linkem, Claudio Destro, Amministratore Delegato di Maccarese S.p.A., Andrea Benetton, Presidente di Maccarese S.p.A., Ezio Di Genesio Pagliuca, vicesindaco di Fiumicino, Luca Carabetta, deputato M5S membro della X Commissione Attività Produttive e dell’Integruppo Parlamentare Innovazione, e Francesco Mollame, Senatore Lega membro della 10a Commissione Industria, commercio e turismo.

Partendo da Linkem4Farm, servizio sviluppato in partnership con le tech company specializzate Farm Technologies e xFarm e lanciata sul mercato a febbraio 2021, Linkem ha sviluppato una soluzione ad hoc per la Maccarese. La personalizzazione del servizioLinkem4Farm sulla base delle specifiche esigenze dell’Azienda ha consentito alla Maccarese S.p.A. di pianificare con ancora maggior precisione gli interventi di irrigazione del mais, grazie soprattutto alle indicazioni fornite dall’algoritmo proprietario del consiglio irriguo, sviluppato e affinato nel tempo dalla nostra startup per differenti colture, e ai dati analizzati dai sensori IoT installati in campo per il supporto decisionale in campo.

L’utilizzo degli indici agronomici calcolati dalle immagini satellitari ha inoltre permesso un innovativo monitoraggio digitale del mandorleto e anche un monitoraggio da remoto dei possibili stress colturali nel corso della stagione.

“Quello dell’agricoltura è tra i settori più importanti per il rilancio dell’economia e che possono trarre maggior vantaggio in termini di adozione di servizi innovativi basati sulle tecnologie di frontiera abilitate dal 5G”, ha dichiarato lamministratore delegato di Linkem Davide Rota. “I primi risultati dell’accordo con Maccarese S.p.A. ci rendono orgogliosi e ci spingono a proseguire rapidamente sulla strada intrapresa, puntando auna sempre più diffusa implementazione delle tecnologie 5G e degli strumenti dell’Agricoltura 4.0”, ha concluso Rota.

“Dopo l’adesione all’iniziativa del Global Compact delle Nazioni Unite, avvenuta quest’anno, poniamo molta attenzione alla sostenibilità e cerchiamo di essere un traino positivo per tutti coloro che entrano in contatto con noi”, ha dichiarato l‘amministratore di Maccarese Claudio Destro. “Grazie all’accordo con Linkem e agli investimenti nell’agricoltura di precisione andiamo nella direzione di una riduzione e gestione ottimale dei consumi idrici che rientra nella nostra politica di mitigazione degli impatti ambientali”, conclude Destro.

Articolo a cura della redazione di affaritaliani.it

Potrebbe interessarti anche...

Il roaming entra nell’era del 5G

– In 34 paesi esteri, tutti gli abbonati COSMOTE usufruiscono già della velocità mobile 5G – L’elenco dei paesi è in costante

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *