Skip to content

Tecnologie e 5G per sostenere il settore moda

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Resta aperto fino al 29 ottobre il primo bando rivolto alle imprese di Prisma, la Casa delle tecnologie emergenti sostenuta dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Comune di Prato: obiettivo sostenere la realizzazione di progetti di ricerca e sperimentazione congiunti tra università, centri di ricerca e imprese del territorio per lo sviluppo di nuove soluzioni basate sulle tecnologie emergenti e il 5G a favore del tessile-moda e del made in Italy. Le aziende selezionate non riceveranno direttamente finanziamenti – è un investimento di 2.929.700 milioni – ma potranno avvalersi delle risorse tecnologiche e umane messe a disposizione dagli organismi di ricerca partner della Casa delle tecnologie emergenti Prisma: il Pin, Dinfo (Dipartimento di ingegneria dell’informazione), l’istituto nazionale di ottica Cnr-Ino e Ntt nonché dell’infrastruttura tecnologica della Casa delle tecnologie emergenti per sviluppare nuove soluzioni basate sulle tecnologie emergenti Internet of Things, Intelligenza artificiale, Blockchain e sul 5G.

“E’ un’occasione importante – ha detto l’assessore Benedetta Squittieri – Si tratta di dare strumenti concreti affinché le nuove tecnologie possano entrare con maggiore diffusione in tutta la filiera. Dobbiamo creare le condizioni perché il territorio veda le imprese cogliere le opportunità delle nuove tecnologie. Elemento fondamentale affinché Prato possa diventare attrattiva per investimenti”.

Articolo a cura della redazione La Nazione

Potrebbe interessarti anche...

Il roaming entra nell’era del 5G

– In 34 paesi esteri, tutti gli abbonati COSMOTE usufruiscono già della velocità mobile 5G – L’elenco dei paesi è in costante

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *